LE TELE CERATE di Egisto Tortori al Museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze

Leggendo il titolo di questo post “sorgono spontanee” alcune domande : cosa sono le “tele cerate”? Chi è l’autore/artista Egisto Tortori? Qual’è il Museo della Fondazione Scienza e Tecnica di Firenze?

Forse voi sapete tutte le risposte io sinceramente mi sono dovuto documentare e scoprire delle affascinanti curiosità!

Partendo dalla location, il Museo che si trova in via Giusti n.29 a Firenze è la sede della Fondazione Scienza e Tecnica che custodisce le collezioni dell’Istituto Tecnico Toscano, fondato dal Granduca Leopoldo II nel 1850.

DSC_3369

Nelle sale del Museo, rigorosamente ordinate in semplici armadiature e suddivise per gruppi, le collezioni esposte sono : sezione tecnologica (espone prodotti delle lavorazioni industriali, dalla ghisa alla ceramica, al tessile); sezione delle scienze naturali (con campionature di minerali, reperti di paleontologia, collezioni di botanica, zoologia, anatomia); collezione gabinetto di fisica (con  strumenti di ottica, acustica, termometria, elettricità e magnetismo).

E per non farsi mancare niente, una sala adibita a Planetario.

DSC_3371

Le tavole di Egisto Tortori facevano parte della dotazione del Gabinetto di Storia Naturale dell’Istituto. Si tratta di veri e propri stendardi, a contenuto naturalistico, di tela di canapa, inglobata in un film di cera nera, che raffigurano fiori, piante, invertebrati, parti anatomiche, reperti visti al microscopio e ancora vulcani, morene, fossili, dipinti con l’impiego di pigmenti in sospensione oleosa, stesi a pennellate cariche di colore. Un corpus unico nel suo genere in uno straordinario binomio di Arte e Scienza dove l’intento estetico e quello didattico trovano una sintesi armonica e naturale, nella perfezione esecutiva delle immagini e nella fedeltà dei timbri cromatici.

Le tele sono le uniche opere eseguite con questa tecnica dall’Officina Ceroplastica, fondata nel 1771 presso l’Imperiale e Regio Museo di Fisica e Storia Naturale di Firenze conosciuto come “La Specola”, di cui Egisto Tortori (1829-1893) fu l’ultimo modellatore. Figura di primo piano nell’arte della lavorazione della cera entra a quindici anni come apprendista nel laboratorio della “Specola”, sotto la guida di Luigi Calamai (1800-1851) dove acquisisce la padronanza e la competenza sufficienti da renderlo un ceroplasta di alto livello.

Nella mostra inaugurata lo scorso sabato 6 aprile ed intitolata  Le “Tele cerate” di Egisto Tortori. Esposizione delle tavole parietali realizzate dall’ultimo ceroplasta de “La Specola” (1870-1876., a sono esposte, per la prima volta al pubblico, 60 tavole parietali, realizzate da Tortori per l’Istituto Tecnico Toscano. L’esposizione a cura di Laura Faustini e Stefania Lotti, è stata resa possibile grazie al contributo dei Rotary Club Firenze Ovest e Firenze Sud e del Distretto 2071.

fino al 30 settembre 2019

Museo della Fondazione Scienza e Tecnica

via Giusti, 29

Firenze

per info :055 2343723

orari : 15 settembre al 14 giugno lunedì/venerdì 10.00-14.30 sabato/domenica 10.00-18.00

15 giugno al 14 settembre  martedì/domenica 10.00-13.00 chiuso lunedì

fonti testo : comunicato stampa

Andrea Paoletti © 2019

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...